…e quant’altro.

“…e quant’altro” fino a poco tempo fa pensavo di essere la sola vittima di me stesso, un nuovo tic, un imbuto di pensieri che sfocia in “…e quant’altro”, stavo impazzendo.
Poi mi accorgo che altre persone tra le più disparate concludono così le loro frasi. E ieri leggendo un post di un amico che chiedeva il carcere per questa categoria, mi ha dato speranza…eh sì, non sono solo e nemmeno pochi, siamo tanti siamo una forza neurologicamente infettata da “…e quant’altro”. Uniamo i nostri neuroni e andiamo a bussare la porta al ministro della salute per far creare una nuova categoria di malattia infettiva.
Chiediamo pensione di invalidità da “…e quant’altro”.
Apriamo centri di recupero.
Creiamo un’associazione: “vittime di quant’altro no profit”.
Mettiamoci in posa e diventiamo il nuovo “Quant’altro Stato”.
Ma ora una domanda mi sorge spontanea: chi è che ha dato il via a sto tormentone infettante?
Lo voglio guardare negli occhi per dirgli due paroline e quant’altro!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...